La nostra storia

Pane e Vita Onlus nasce in maniera spontanea alla fine del 2005, quando si iniziava, per puro spirito altruistico, a collaborare con la mensa dei poveri di Padre Lino all’Annunziata, con il sostegno di padre Secondo Ballati, reggente allora della mensa stessa.

margherita-1Un gruppo estemporaneo di volontari si adoperò per tenere aperta la mensa nel giorno di chiusura, ovvero la domenica, e in tutte le altre chiusure festive previste. Si arriva così all’agosto del 2006, dove è tenuta aperta la mensa per tutti i venticinque giorni di chiusura allora previsti per ferie.

Da quel momento nasce e si sviluppa il progetto di avere un punto di riferimento aperto la domenica per i poveri. Quando poi non viene consentito più l’utilizzo della mensa di Padre Lino, si passa alla distribuzione domenicale di generi alimentari in piazzale Picelli in sostituzione del pasto della mensa : si raggiunge quasi subito un affluenza di circa novanta persone, e per l’occasione i volontari producono tramezzini, uova sode, torte, e distribuiscono tutto quanto riescono a raccogliere.

Quest’ attività mette in evidenza, mentre viene svolta tutte le domeniche, che tra gli assistiti una buona parte di questi vive in strada, senza una fissa dimora. Questo elemento, da solo, induce il gruppo di volontari a organizzarsi in associazione di volontariato senza scopo di lucro (ONLUS), arrivando a costituire nel giugno 2007 l’associazione PANE E VITA ONLUS.

Da quel momento inizia l’attività di strada, e con un camper attrezzato si va in giro la sera (stazione e sala d’aspetto, case abbandonate, lungoparma e luoghi vari) per assistere i senza fissa dimora. Questo avviene almeno due sere la settimana, e durante tutto l’anno.